La sfida di Forno d’Asolo

27/01/2017

Economia



Nell’intervista a Il Gazzettino racconto di una sfida imprenditoriale entusiasmante: abbiamo acquisito Forno d’Asolo nel 2014, nel marzo dell’anno scorso la società trevigiana ha comprato La Donatella di Jesolo, pasticceria da una trentina di milioni fatturato che fa anche il Tiramisù con la ricetta tradizionale; il fatturato di gruppo è passato da una settantina di milioni a 115.

In questi due anni abbiamo investito decisamente in tecnologia, il magazzino automatico refrigerato è avveniristico (sette piani tre dei quali nel sottosuolo), e ora abbiamo comprato la più avanzata macchina al mondo per produrre brioches. E siamo passati da 250 a 495 addetti l’anno scorso. E altri ne assumeremo quest’anno.

Mi piace investire sui giovani, credo che faccia parte di quella responsabilità sociale che dovrebbe avere ogni imprenditore.