Big: gli scatti di Terry O’Neill a Miami

05/02/2015

Arte Contemporanea



Terry O’Neill è un fotografo britannico classe 1938: ha costruito la sua carriera raccontando da vicino, nell’intimità, le grandi o le grandissime celebrità dagli anni sessanta a oggi, un po’ come accaduto in anni recenti a un altro grandissimo fotografo, Mario Testino. In questo periodo Miami lo celebra con la mostra BIG by Terry O’Neill, al Wynwood District. Ma cosa troverà chi la visita?

Gigantesche stampe delle immagini più celebri di O’Neill. Da Brigitte Bardot, ad Audrey Hepburn, passando per Frank Sinatra, David Bowie e Mick Jagger. Tutti volti, tutte figure dello stardom ritratte in maniera semplice, senza costruire all’eccesso le situazioni, molto spesso facendo al meglio, rendendo arte, quella che è la dote di un bravo fotografo: cogliere l’attimo giusto, non importa come e non importa quando.

Sono immagini in molti casi divenute leggendarie, come nel caso di Brigitte Bardot, una foto manifesto di un’epoca, scattata per stessa ammissione di O’Neill, per puro caso. Sul set di un film in Almeria, in Spagna, nel 1971. Il vento scompiglia i capelli a BB, e O’Neill tenta di scattare. Ma “manca il colpo”, ci riprova, ma sa che il rullino è arrivato alla fine. Potrebbe esserci un’ultima posa, oppure potrebbe non esserci. Torna a Londra, sviluppa, e sorpresa. La foto c’è. D’altronde, sempre nelle sue stesse parole “La fotografia è tutta una questione di momenti: e di fortuna”.