September 1, 2014

WISE: l’innovazione nei sistemi educativi secondo la Qatar Foundation

Economia

Da qualche anno abbiamo visto il mondo arabo posizionarsi sul mappamondo dell’arte: ormai ha Biennali di livello e il Guggenheim di Abu Dhabi, che aprirà firmato da Frank Gehry nel 2017, è un segnale forte di questa volontà. Gli Emirati diventeranno un nuovo centro di cultura mondiale, una destinazione turistica nuova e forse inaspettata.

Ma è stata la Qatar Foundation a stupirmi, e farmi tornare a pensare al Medio Oriente grazie alle attività del suo World Innovation Summit of Education. Ogni anno assegnano 6 premi a progetti meritevoli, a fianco di un progetto di formazione digitale che dura tutto l’anno. Quest’anno aprirà anche un vero e proprio acceleratore d’impresa, per far decollare le idee migliori. A fianco di questo, l’attività di agenda setting, per tenere vivo davanti all’opinione pubblica mondiale il tema dell’educazione.

Il CEO Stavros Yiannouka racconta della sfida che si sono proposti: “Esistono tanti progetti nel mondo che forniscono soluzioni a livello locale. La nostra missione è di mettere in mostra i loro risultati positivi, per portare le idee di innovatori motivati ma spesso dispersi davanti ad un pubblico più vasto”.

È questo che mi ha colpito: una strategia capace di arricchire culturalmente il centro, con grandi progetti nazionali di cultura come musei ed esposizioni, ma allo stesso tempo aperta ad investimenti di rete fuori dai propri confini. I talenti al mondo non mancano: connetterli tra di loro è sicuramente una mossa vincente.

Economia.

Share Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Top