David Risher Presidente e co-fondatore Worldreader.org

David Risher: cervello in California, cuore in Africa

May 29, 2014 in Economia

Vi avevo già parlato di tecnologie per l'alfabetizzazione in Africa, con le biblioteche virtuali del progetto Librii: oggi torno sull'argomento grazie a David Risher, una persona straordinaria che ho avuto il piacere di conoscere ai tempi della Harvard Business School che entrambi frequentavamo.

Librii: filantropia e impresa che convivono, in Africa - Il blog di Alessandro Benetton

Librii: filantropia e impresa che convivono, in Africa

January 16, 2014 in Economia

Ad oggi, in Africa solo l'1% della popolazione ha accesso alla banda larga. Ci sono però progetti che tentano di cambiare questa situazione.

Il diritto all’oblio e le identità digitali

July 19, 2013 in Filosofia

La rete non dimentica. Tutto quello che pubblichiamo (foto, testi e molto altro) resta tracciato e indelebile, forse per sempre.

Internet, l’intelligenza collettiva e il destino dell’individuo

Internet, l’intelligenza collettiva e il destino dell’individuo

December 3, 2012 in Filosofia

Tra studiosi e appassionati della rete si è molto parlato, nelle ultime settimane, di un libro curioso, La stanza intelligente di David Weinberger.

Il Web Index ci dice quanto vale l’innovazione

Il Web Index ci dice quanto vale l’innovazione

October 29, 2012 in Economia

Il web fa bene alla società. Lo dice la World Wide Web Foundation, secondo la quale è anche possibile misurare quanto.

Internet ci rende più stupidi? - Il blog di Alessandro Benetton

Internet ci rende più stupidi?

June 4, 2012 in Filosofia

Internet ha grandi potenzialità e il suo utilizzo va incentivato. Su questo ovviamente non ci sono dubbi. Tuttavia, come ogni strumento, credo che anche internet presenti alcuni svantaggi.

Istruzione: non lasciamo tutto uguale per principio - Il blog di Alessandro Benetton

Istruzione: non lasciamo tutto uguale per principio

April 20, 2012 in Filosofia

Ho recentemente letto su La Repubblica un articolo sul tema dell'istruzione scolastica. Il pezzo prendeva spunto da una richiesta di un’associazione di genitori francesi, secondo cui i compiti a casa non dovrebbero più essere assegnati

Top