February 22, 2012

Ricordate la Thatcher (e gli anni ’80)?

Economia

Ricordate la Thatcher (e gli anni '80)? - Il blog di Alessandro Benetton

Il recente film The Iron Lady, per il quale Meryl Streep ha vinto il Golden Globe, ha riportato al centro dell’attenzione la figura di Margaret Thatcher. Ma è anche l’occasione per ripensare a un’epoca – gli anni ’80 – che fu un grande spartiacque culturale e ideologico.

La ricordate, la signora Thatcher? Un’icona per i liberisti di tutto il mondo grazie alle sue iniziative anti-stataliste a base di tagli e privatizzazioni, l’incarnazione di una politica insensibile alle classi svantaggiate per la sinistra. Di certo – questo le va riconosciuto – è stata l’unica donna nella storia ad aver ricoperto la carica di Primo ministro inglese, affermandosi in un sistema politico tutto maschile, che non deve averla incoraggiata.

Ma l’uscita del film (che per la verità la ritrae piuttosto impietosamente, come ha ammesso la stessa Meryl Streep) offre soprattutto l’occasione per ripensare a un momento cruciale del ventesimo secolo, che in qualche modo potremmo considerare l’inizio della contemporaneità. Un’epoca in cui chi ha la mia età aveva circa vent’anni e avvertiva, più che capire, che stava finendo un’epoca e un’altra ne iniziava.

Tra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli anni ‘80, in Inghilterra ma non solo, si confrontavano due modelli sociali ed economici: un sistema fortemente solidale e sociale (ma recessivo) e uno in cui l’iniziativa privata avrebbe invece conquistato il centro della scena. Capitalismo “rampante”, come si diceva allora, contro il solidarismo delle Union Trade, i potenti sindacati inglesi.

Grazie alla terapia d’urto conservatrice il Pil inglese riprese a crescere dopo una lunga fase di difficoltà; a prezzo, però, di sacrifici specie per le fasce più deboli della popolazione. Lo scontro produsse rabbia e tensione sociale. E, indirettamente, nuove esperienze creative e originali, che cambiarono per sempre la musica (basti pensare al punk), ma anche la moda, la letteratura, il cinema.

Oggi l’Inghilterra thatcheriana è un ricordo lontano. E tuttavia forse non è un caso che, in un periodo tanto difficile per l’economia mondiale e in particolare europea, si torni a parlare di Margaret Thatcher. Resta il fatto che Margaret Thatcher incise con forza sulla società inglese, trasformandola in maniera radicale. Al di là delle valutazioni di merito, ci lascia un’eredità che potrebbe tornare utile: il coraggio, la determinazione, il senso di responsabilità.

Economia. Tags: , , , , , , , , , , ,

Share Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Top