January 21, 2013

La crescita, il vero tema del nostro futuro

Economia

L’Italia non cresce: e da parecchio tempo. Il Fondo Monetario Internazionale ci classifica al 167esimo posto su 179 paesi esaminati quanto a crescita economica nel decennio 2001-2010. Inutile sottolineare come un simile dato renda vuoto il dibattito su qualsiasi altro aspetto dell’economia.

Attraverso la crescita, infatti, passa la capacità di un paese di creare posti di lavoro, investimenti, un welfare moderno ed efficiente. Una decisa ripresa economica è insomma la condizione necessaria per progettare in maniera articolata il nostro modo di vivere, per determinare un più diffuso benessere e, soprattutto, per tornare a investire in settori (penso a cultura, istruzione, ambiente) che da decenni stiamo colpevolmente trascurando.

Per il nostro paese, non giriamoci intorno, quello della crescita è un tema che si sta rivelando drammatico. Ma naturalmente non possiamo limitarci a prenderne atto. E ora che siamo in vista di nuove elezioni politiche, mi piacerebbe che l’agenda di ogni candidato ruotasse attorno a questo tema chiave.

Economia. Tags: , , , , , , , , ,

Share Post

3 Responses to “La crescita, il vero tema del nostro futuro”

  1. Giacomo says:

    Piena consonanza d’idee (more solito). Attendo di sapere, però, come il nostro Paese possa tornare a crescere con un debito pubblico che ha superato i 2000 miliardi, con una pressione fiscale da Paesi scandinavi (senza altrettale contropartita in termini di servizi, infrastrutture e quant’altro), senza facilitare l’accesso al credito per le piccole e medie imprese, senza adeguate dismissioni del patrimonio statale, senza una seria lotta alla corruzione, senza rinuncia a privilegi consolidati sappiamo bene da parte di chi, senza incentivi alla scuola, alla ricerca, ma anche senza debellare quella che Indro Montanelli definiva “cronica invidia sociale”, per cui la meritocrazia è concepita alla stregua di un’ingiustizia e chi si arricchisce onestamente e a prezzo di duri sacrifici viene additato al pubblico disprezzo…

  2. Claudia says:

    Verissimo, “non giriamoci intorno” argomento questo che fa parte dei Fondamentali, appuntamento obbligatorio dell’agenda di tutti i veri Uomini politici e non!
    Forse il problema è che oggi rispetto a ieri c’è troppa informazione-disinformazione e purtroppo cadiamo nell’irrazionalità ance quando non lo siamo!

  3. Allora non c’è crescita… non c’è lavoro, mancano i soldi ,non si compra niente e la crescita va a zero

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Top