June 17, 2014

I Millennials ce la possono fare?

Filosofia

Millennials Don't Stand A Chance

I Millennials, i nati tra inizio anni ottanta e il duemila, ce la possono fare? Bella domanda: era il provocatorio titolo del dibattito di Intelligence Squared: “Millennials Don’t Stand A Chance“. Intelligence Squared è un talk show internazionale, organizzato come una dibattito ad armi pari tra due posizioni opposte su di un argomento di attualità. Al termine vince il team che è riuscito a spostare di più l’opinione pubblica dei presenti. Mi ha colpito l’argomento per la sua attualità in Italia, dove negli ultimi anni abbiamo sentito definire i nostri giovani “bamboccioni” o “choosy”, pigri viziati buoni a nulla.

Ammetto di essere stato fin dall’inizio dalla parte dei Millennials: credo che da sempre le vecchie generazioni abbiano difficoltà a capire la generazione che si affaccia alla vita. È stato così nel dopoguerra, è stato così nel ’68, è stato così negli anni ottanta. Lo scontro generazionale è una costante, non c’è nulla di strano. E le accuse di narcisismo, portate avanti nella trasmissione dal Professore di psicologia Keith Campbell, sono un portato dei cambiamenti dovuti alla tecnologia che ancora fatichiamo a comprendere.

Oggi però esageriamo a trattare una massa di milioni di persone nate dopo il 1980 come indistintamente “bambocciona”, per usare un termine più utilizzato in Italia rispetto a Millennials. Ricordo ancora il mio incontro alla LUISS nel 2012: una bellissima giornata passata con gli studenti dell’ateneo, una grandissima energia e tanta voglia di fare, e naturalmente non dimentico pochi mesi dopo il lancio londinese della campagna Unemployee of the Year, interamente dedicata alla generazione degli under 30.

La generazione dei Millennials non può utilizzare le ricette di vita dei padri: deve investire su se stessa, perché le certezze del passato non esistono più. Deve sapere come superare i confini di ciò che considerato abituale, perché quella abitudine può diventare una gabbia. È una generazione che non deve aspettarsi che il mondo abbia pronto un posto per lei: quel posto dovrà crearselo e non sarà quello che conosciamo oggi.

La generazione dei Millennials dovrà farcela da sola: io sono certo che ce la farà.

Filosofia. Tags: , , , ,

Share Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Top