June 26, 2015

CINA E GRECIA: LA DIFFICILE ROTTA DELLO YUAN SUL PIREO

Economia

La complessa situazione economica della Grecia ha nel calo degli investimenti esteri uno dei fattori chiave. Eppure. Eppure c’è stato chi anche in questi anni complessi per il governo di Atene ha creduto nella Grecia: la Cina, per esempio. Che già nel 2008 aveva iniziato a investire in infrastrutture per costruire “la Via della Seta marittima del 21° secolo”: COSCO, il colosso dei trasporti marittimi aveva già allora conquistato per la cifra di 4.3 miliardi di euro una concessione di 35 anni del terminal 2 al porto del Pireo.

Come mai tanto interesse? Semplice: quel grande porto commerciale con una storia millenaria sulle spalle era ed è cruciale per la Cina. Passare da lì, rispetto a far rotta su Amburgo, Anversa o Rotterdam, permette di risparmiare alle merci in viaggio ore e giorni preziosissimi. È una situazione teoricamente win / win: la Grecia ha bisogno degli investimenti cinesi, la Cina ha un costante bisogno di infrastrutture moderne per garantire un percorso rapido a milioni di container che devono viaggiare verso l’Europa.

Gli interessi logistici della Cina però, si trovano oggi a dover fronteggiare un problema: un problema in cui la lungimiranza di vedute del colosso asiatico si scontra con le difficoltà di programmazione dell’Europa, la “vecchia Europa”, direbbe qualcuno. Se per la Cina una strategia a lungo termine – 35 anni e oltre – è perfettamente normale, l’orizzonte con cui si scontra una volta sul suolo ellenico è assai più breve.

Un lungo pezzo su Politico ha analizzato la situazione, riportando le parole di Yannis Dragasakis, vice premier ellenico dell’ala moderata di Syriza: il quale ha spiegato che il problema che sta rallentando gli investimenti esteri in Grecia è proprio in questa diversità di visione e strategia. Se la Cina una strategia ce l’ha, chiara e a lungo termine, la Grecia non ha nulla di paragonabile: e su questa instabilità si innestano i vari “partiti del no”, una burocrazia lenta, e una corruzione endemica. Non la prospettiva migliore per attrarre investimenti sul suolo greco: e neanche altrove.

Economia.

Share Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Top