August 21, 2012

A Rimini per i giovani

Filosofia

A Rimini per i giovani

Giovedì sarò ospite al Meeting di Comunione e Liberazione a Rimini. Durante l’incontro si parlerà soprattutto dei giovani, delle loro difficoltà a trovare un lavoro stabile e a immaginare un futuro solido.

Sono convinto che il tema della disoccupazione giovanile sia cruciale per le sorti della nostra società. È un’urgenza che tutti riconoscono ma per la quale non si fa mai abbastanza. I dati e le statistiche ci restituiscono uno scenario preoccupante, in continuo peggioramento. Secondo una stima dell’Ilo (International Labour Organization) in tutto il mondo i disoccupati sotto i trent’anni si aggirano attorno ai 100 milioni. E l’Europa, come sappiamo, non è certo immune da questa “malattia”.

Nonostante la preparazione e gli studi – non dimentichiamo che probabilmente questa è la generazione più scolarizzata della storia – gli under trenta di oggi fanno fatica a trovare un mercato del lavoro in grado di valorizzarli adeguatamente.

Tutto questo è un danno non solo per loro, ma per la società nel suo complesso: una società che avrebbe quanto mai bisogno di nuove energie e sensibilità per reinventarsi, per trovare nuovi modi di immaginare il proprio futuro. E che non si rende conto che il nuovo, che in molti fanno ancora fatica a immaginare, è già lì che aspetta, tra le file di una generazione trascurata, pronto a essere tradotto in realtà.

Filosofia. Tags: , , , , , , , , , ,

Share Post

3 Responses to “A Rimini per i giovani”

  1. Stefano Colletta says:

    In quei giorni stavo lavorando al Meeting e non sono riuscito a essere all’incontro fisicamente , ma ho rivisto in streaming il suo intervento e sono rimasto colpito favorevolmente dall’intervento e dalla semplicità con cui parlava e si coinvolgeva con la platea. Dato che ho intenzione di proporre degli incontri pubblici nella mia città (Ascoli Piceno) con giovani universitari e non, Le volevo chiedere se era disponibile a tornare a parlare dello stesso tema e di come desiderando “sempre” l’infinito…si può riuscire poi a fare l’impresa…. Tra l’altro oltre Lei come relatore avevamo pensato tra gli altri anche a Marco Boglione (BasicNet). Cordialmente La ringrazio.

  2. Patrizia says:

    Lei parla di una societa’ che non si rende conto dell’importanza dell’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, di dar loro opportunita’ di sviluppare le loro potenzialita’ di innovamento e sviluppo. Io direi che non e’ la societa’ a non rendersene conto ma la nostra classe politica, miope e corrotta, che opera solo per la conservazione dei propri privilegi e per la tutela del grande capitale. Questo e’ il grande problema che temo sia sia insolubile se non al prezzo di gravi azioni collettive.

  3. Luca Balzi says:

    Sempre il numero 1 Presidente !!!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Top